Ad ogni BODY SHAPE il suo abito da cerimonia❣️

Che siamo tuttə fisicamente diversə l’abbiamo finalmente capito, che non serve abbassarsi agli standard della moda “canonica” ci stiamo arrivando piano piano, mentre che per ogni body shape c’è un abito L’agobottega su misura, quello ve lo spieghiamo in questo articolo.

 

È un argomento a cui teniamo particolarmente, perché è un attimo auto-sabotarsi paragonandoci ad una foto (ritoccata!) in un editoriale pieno zeppo di fisicità che non ci rispecchiano.

https://giphy.com/gifs/teamcoco-chris-pratt-not-today-xThtavV3Ds2631gcWk

Ogni casa di moda ha sempre la sua body shape “preferita”: se ci fate caso “la signorina Chanel” è spesso un rettangolo, minuta, androgina, poco formosa (come la stessa Coco) e assolutamente perfetta per i completi tailleur proposti dal brand. Al contrario  “la donna matrona” di Dolce e Gabbana è una clessidra pronta a soffocarvi amorevolmente in un popposo (ndr. con le poppe grandi) abbraccio materno.

Se i big della moda hanno le loro preferenze dunque, noi proviamo a non fare distinzioni, soprattutto perché sarebbe controproducente, dal momento che noi di L’agobottega per prime abbiamo corporature totalmente differenti le une dalle altre.

Ecco perché le nostre collezioni di abiti da cerimonia nascono sempre e solo con un unico, semplice obiettivo: valorizzare tutte le forme.

Prontə via, ci proviamo?

 

KIMONO

È un capo facile cucito principalmente in viscosa, seta, cotone, cupro, tencel o lino, tessuti morbidi e non strutturati. È molto scenografico, pensato per essere indossato aperto e a cui sotto consigliamo di abbinare un top abbastanza aderente o una canotta di viscosa/seta che mostri un po’ di pelle, per non appesantire otticamente la figura.

  • Se sei una body shape diamante/mela, le gambe sono il tuo forte e sotto al kimono puoi abbinare un pantalone sigaretta dello stesso colore del top, preferibilmente in tonalità più scure rispetto a quelle del kimono.
  • Se sei una body shape clessidra o otto, la vita stretta e simmetria tra spalle e bacino sono dalla tua. Sceglierai allora un pantalone o una gonna a vita alta e un top scollato a V per (se vorrai) mostrare le tue grazie.
  • Se sei una body shape triangolo/pera, la parte superiore del tuo corpo è più sottile in proporzione ai fianchi. Un bel pantalone sbieco o un palazzo a vita alta scivolano lungo i fianchi ed equilibrano la figura.
  • Se sei una body shape triangolo inverso, la parte alta del tuo corpo è più tornita o muscolosa rispetto a fianchi e gambe. Sotto al kimono, bilanciamo la parte bassa con un pantalone o una gonna ampia.
  • Se sei una body shape rettangolo, la tua figura è solitamente androgina, longilinea e bilanciata. Sotto al kimono l’importante per te è mettere in evidenza il punto vita che tendi a non avere molto accentuato, che sia con una gonna, un pantalone o un abitino stretto da una cintura.

TOP SOLE

Per te amicə rettangolo, triangolo, triangolo inverso, clessidra e otto con piccole tettine o poppe medie.

Il top sole è sempre in viscosa, cotone o altri tessuti naturali perché deve essere leggero e traspirante.

Si può annodare in tre modi diversi (per mostrare o no un po’ di ombelico) oppure lasciarlo aperto come una giacchina.

Da abbinare a tutto ciò che ha la vita alta o ad un abito tubino!

Qui in atelier, KIMONO e TOP SOLE spesso li abbiniamo a:

PANTAFLUIDO

Chiamato così perché cade ampio e svasato, ha il pregio di delineare il fianco di chi non l’ha tanto pronunciato (rettangolo, clessidra, otto, triangolo inverso e diamante), mentre non sempre è il modello giusto per la forma a triangolo con un fianco più importante.

Ma insieme al kimono ha il potere di riequilibrare la figura!

PANTALONE PALAZZO

Quando è a vita alta allunga otticamente la gamba.

Molto consigliato per le body shape triangolo, clessidra e otto, soprattutto se in colori scuri e con tessuti non troppo strutturati. Se ricco di taschine e tasconi o in tessuto a fantasia contrastata e dalle stampe molto grandi aumenta il volume percepito della parte bassa rispetto a quella alta. Senza tasche, in tinta unita o micro fantasie bilancia la figura senza prendersi tutta l’attenzione.

GONNA FRIDA

Anche la gonna Frida predilige tessuti naturali morbidi e leggeri.

È sempre a vita alta per aiutare a slanciare la figura, soprattutto nella versione lunga fino a terra.

Molto bella per triangolo, clessidra, otto, rettangolo e triangolo inverso perché crea una forma ad A nella parte bassa. Oltre al gioco di pieghe del tessuto, la balza è cucita subito sotto al fianco per non creare volume in quella zona.

Se abbinata al nostro kimono, ci piace sempre consigliare di lasciare un po’ di pelle scoperta, abbinando un top con spalline, con scollo a V o cropped.

Passiamo adesso agli abiti, che principalmente sono cuciti con tessuti naturali, leggeri e con un bel movimento tipo viscosa, cotone, lino, seta, cupro e tencel.

ABITO DIEGO

È un abito che si stringe in vita tramite una lunghissima cintura, per creare una fascia e mettere in risalto il seno, che si vede e non si vede grazie allo scollo a goccia.

La gonna è ampia, morbida, leggermente arricciata sotto la vita e scivola sui fianchi lasciando agio a molte body shape.

Più sarà lunga la gonna, più vi (s)lancerà nell’iperspazio.

Un abito perfetto quindi per triangolo, clessidra, otto, rettangolo e triangolo inverso (magari nella versione smanicato con il corpino all’americana, che sfina le spalle!)

Sì a poppe piccole e medie, no grandi poppone perché non risaltate abbastanza dallo scollo a goccia.

Comodo in gravidanza, grazie alla cintura e all’elastico in vita che si adatta alla pancia che cresce, non comodissimo in allattamento per lo scollo chiuso (ma basta aggiungere alcune piccole modifiche e tutto è possibile!)

ABITO VIOLA

È il nuovo modello della SS23, pensato e realizzato per donare a molte body shape differenti.

È un abito a portafoglio che si chiude in vita ideale per clessidra, otto, rettangolo e triangolo.

Ha un dettaglio “strategico” di pieghe sul corpino scollato a V perfetto sia per le grandi poppose, perché le accoglie perfettamente che per le piccole tettine, creando un gioco ottico.

Nella versione senza maniche il corpino è sempre all’americana, per sfinare le spalle.

La gonna è una ruota a portafoglio pensata sia per un fianco pronunciato, perché scivola verso il basso, che per uno più stretto, grazie al gioco di sovrapposizioni e pieghe.

ABITO FRIDA

È l’abito signorina Rottermeier, versione simpatica e rivisitata.

Si può fare lungo, midi o corto in tessuti come viscosa, tencel, cupro, leggeri e fluttuanti.

Il corpino camicia ha un collo alla coreana, quindi sì piccole tettine e tra sì e no per grandi poppose dal momento che è molto accollato (da provare per togliersi il dubbio!)

Clessidra, otto, triangolo e rettangolo sono body shape per la Frida.

Il corpino è stretto in vita, senza soffocare grazie ad un dettaglio elastico sulla schiena, mentre la gonna scivolata con le balze non mette in risalto il fianco.

ABITO BIANCA

Tornato dagli anni Cinquanta per esaltare al massimo clessidra e triangolo, è adattabile anche per diamante e triangolo inverso accorciando la gonna e mostrando le gambe.

Il corpino è aderente e all’americana, per sfinare le spalle e segnare le nostre meravigliose proporzioni femminili. Si appoggia esattamente sul punto vita e viene cucito su misura, perché indossato deve abbracciare seno e addome perfettamente per una vestibilità molto femminile.

La gonna è una ruota intera, che non segna i fianchi e scivola verso il basso. Davvero molto scenografica, è l’ideale per piroette e giravolte!

Per essere realizzato richiede tessuti più strutturati come cotone, velluto, broccato o altri tessuti che abbiano una certa pesantezza e si può fare lungo o midi.

ABITO MARINA

È un abito a portafoglio tagliato corto o lungo, in viscosa, cotone, cupro, tencel e altri tessuti naturali leggeri.

Si stringe in vita creando uno scollo a V, quindi largo a tutte le body shape.

Accoglie infatti sia le grandi poppose, che le piccole tettine per il gioco di pieghe nel corpino.

La balza lungo il profilo davanti della gonna crea volume e movimento, nascondendo cosa c’è sotto.

ABITO BETH

L’abito senza il punto vita, dalla linea ad A e dalla balza divertente. Può essere fatto in quasi tutti i tessuti, a seconda della pesantezza della stoffa sarà più strutturato o più morbido.

Lo scollo può essere semplice o a camicia.

È l’abito del cuore delle body shape diamante/mela e triangolo inverso, perché non segna e mette in risalto le gambe.

CAMICIA BETH

Non è un abito ma con il giusto pantalone possiamo arrivare ad un effetto molto simile.

Abbinata ad un pantalone a sigaretta nella stessa stoffa della camicia infatti, oltre ad essere la morte sua, è anche un’alternativa per le body shape diamante e triangolo inverso che le gambe non le vogliono mostrare.

La manica è raglan, stringe le spalle e forma una perfetta linea ad A.

 

Ultima categoria di modelli preferiti per le cerimonie: le tute o i completi spezzati in jersey.

COMPLETO MAGLIETTA CROPPED E PANTAFLUIDO

Non piace a tuttə perché la maglietta cropped tende a mostrare un po’.

Lo cuciamo però sempre e rigorosamente in jersey di cotone o viscosa per un effetto più scivolato e meno aderente.

Ci sentiamo di consigliarla per body shape rettangolo, triangolo (interessante la maglietta cropped in tessuto fantasia abbinata ad un pantalone in tinta unita, così che lo sguardo si concentri principalmente sul sopra) e triangolo inverso.

 

TUTA FREEDOM

Jumpsuit in jersey di cotone o viscosa disegnata per tutte le body shape.

Yes, davvero, sta bene a tuttə!

Lo scollo a V e la manica a kimono si concentrano sul verticalizzare e non sul comprimere.

Sì grandi poppe (è sempre possibile aggiungere un bottone nascosto, se si preferisce) ma anche sì piccole tettine, grazie al gioco di pieghe.

La vita è stretta da due cinture e viene messa in risalto mentre il pantalone sbieco largo, non segna il fianco e cade scivolato.

 

TUTA NINA

Jumpsuit in jersey di viscosa, per un risultato morbido, comodo e lineare.

È formata da un corpino semplice con cintura drappeggio e pantalone a palazzo.

Via libera a triangolo, clessidra, otto e rettangolo grazie anche allo scollo tondo sul retro che allarga le spalle e alla cintura che segna il punto vita.

Rispetto alla tuta Freedom slancia e sfina molto di più la figura, ma se ci sono grandi poppe lo scollo accollato non le mette in risalto come dovrebbero.

 

Ogni body shape ha il suo abito da cerimonia, ma manca un ultimo importante segreto:

la bellezza della sartoria su misura è che ogni abito (da cerimonia e non) può essere adattato ad una body shape, con alcuni piccoli accorgimenti e le giuste modifiche.

Scrivici a info@lagobottega.it e parliamone insieme! 💌

Another superwebsite made by
Carrello
Nessun prodotto nel carrello!